Chérillon 2013

Il 6 giugno 2013 è stato eseguito un rilievo sul ghiacciaio di Chérillon mirato alla quantificazione dell'accumulo presente su ghiacciaio. Gli spessori di neve variavano tra un massimo di 530 cm e un minimo di 190 cm. Sono state eseguite due trincee: una a 3070 m di quota, dove sono stati misurati 250 cm di neve con una densità media di 373 kgm-3; un'altra a 2860 m di quota, dove erano presenti 305 cm di neve con una densità media di 466 kgm-3. Da questi dati deriva una accumulo di quasi un milione e mezzo di metri cubi di acqua equivalente, che corrispondono a 1,73 m we distesi su tutta la superficie del ghiacciaio (0,85 km2). Se confrontato con i rilievi degli anni precedenti, tale valore è superiore a quanto misurato successivamente al 2009 ed è quasi il doppio rispetto al valore del 2012 (immagine 1). La quota della neve in occasione di questo rilievo era circa 2400 m, come si può osservare nella fotografia scattata pochi giorni dopo (immagine 2).

Per il termine della stagione di ablazione, invece, erano previsti l'installazione di una nuova palina ablatometrica e il rilievo dell'accumulo residuo (ancora presente, contrariamente agli anni scorsi, secondo le indicazioni della guida del luogo). Purtroppo queste attività sono state annullate a causa del persistere del maltempo nei mesi di settembre e ottobre, con abbonanti nevicate che hanno impedito l'avvicinamento al sito. 

istogramma dei valori di accumulo misurati sul ghiacciaio di Chérillon all’inizio della stagione di ablazione, indicati in metri di acqua equivalente e per anno idrologico
istogramma dei valori di accumulo misurati sul ghiacciaio di Chérillon all’inizio della stagione di ablazione, indicati in metri di acqua equivalente e per anno idrologico

il ghiacciaio di Chérillon il 7 giugno 2013
il ghiacciaio di Chérillon il 7 giugno 2013


 Allegati
  Versione pdf della relazione
Attività glaciologiche © 2010 Fondazione Montagna sicura