Chérillon 2009

Accumuli nevosi

Il primo rilievo è stato eseguito il 26 giugno 2009; la superficie del ghiacciaio risultava essere totalmente innevata con spessori di neve al suolo che variavano da oltre 5 m, a 3250 m di quota, a 2,50 m sulla porzione frontale del ghiacciaio.

È stata eseguita la misura della densità del manto nevoso alla quota di 3150 m ottenendo un valore medio di 433 kg/m³.

Rispetto all’anno precedente, l’accumulo nevoso risultava notevolmente più abbondante: nel 2008 infatti la copertura nevosa presentava spessori di circa 3,00 m a 3250 m  ed era ridotta a pochi decimetri nella parte frontale del ghiacciaio.

I dati forniti dalle stazioni meteorologiche di riferimento indicano che a partire dal mese di novembre 2008 le precipitazioni sono state molto abbondanti e costanti per tutto l’arco dell’inverno (1258 cm di neve totali misurati nella stazione del Lago del Goillet con valori massimi di altezza della neve al suolo di 3,40 m nel mese di aprile 2009). I mesi più ricchi di precipitazioni sono stati, con riferimento alla stazione 3GOJ, il mese di aprile 2009 con 322 cm di neve e il mese di dicembre con 2,66 m di neve totali.

Il secondo rilievo è stato eseguito il 02 ottobre 2009: il ghiacciaio risultava completamente privo di neve residua estiva, se non una “spolverata” di scarsa entità relativa al 14 settembre 2009. La quota delle nevi persistenti in questo settore si situa pertanto al di sopra dei 3300 m. Una situazione analoga di completa assenza di neve era stata riscontrata a ottobre 2008.

Posizione della fronte

Dopo alcuni anni in cui la posizione della fronte del ghiacciaio di Chérillon è rimasta invariata, quest’anno è stato osservato un arretramento della bocca glaciale di 40 m. Nonostante il detrito che la copre renda difficile individuare i limiti del ghiacciaio, è facile intuire che la fronte è stata interessata in questi anni da un progressivo assottigliamento che l’ha portata al suo smembramento. Nell’area lasciata libera dal ghiacciaio, infatti, si possono osservare coni di ghiaccio e pozze d’acqua.

 

Posizione della fronte rilevata sul terreno nel 2009, confronto con gli anni rpecedenti.
Posizione della fronte rilevata sul terreno nel 2009, confronto con gli anni rpecedenti.


 Allegati
  Versione pdf della relazione.
Attività glaciologiche © 2010 Fondazione Montagna sicura