Mont Gelé 2010

Per l'anno idrologico 2009/2010, i rilievi sul ghiacciaio del Mont Gelé sono stati limitati ad un sopralluogo mirato a determinare la quota della fronte e dell'innevamento residuo e a verificare la presenza delle cavità glaciali.

L'1 settembre 2010 l'innevamento residuo era assente e sul ghiacciaio era presente solo neve caduta recentemente (figura 1). La bocca glaciale della lingua valliva, fossile, si trovava ad una quota di 2788 m. Il punto più avanzato del settore alto del ghiacciaio, invece, si trovava ad una quota di 3159 m.

Erano ancora presenti le tre cavità di collasso individuate negli anni precedenti; solo la cavità più a monte, tuttavia, ospitava ancora un laghetto glaciale (figura 2). La posizione delle cavità si sta progressivamente spostando verso monte (figura 3).

Figura 1: fotografia del ghiacciaio del Mont Gelé scattata da caposaldo in data 01/09/2010.
Figura 1: fotografia del ghiacciaio del Mont Gelé scattata da caposaldo in data 01/09/2010.

Figura 2: il laghetto ospitato nella cavità glaciale più a monte delle tre.
Figura 2: il laghetto ospitato nella cavità glaciale più a monte delle tre.

Figura 3:  perimetri delle cavità secondo rilievi GPS.
Figura 3: perimetri delle cavità secondo rilievi GPS.


 Allegati
  Versione pdf della relazione
Attività glaciologiche © 2010 Fondazione Montagna sicura