Mont Gelé 2005

Come si può vedere nelle riprese effettuate dal caposaldo posto sulla morena destra, la parte intermedia del ghiacciaio del Mont Gelé nel 2005 appare parzialmente ricoperta da detrito.

 

Accumulo nevoso

I rilievi sono stati effettuati nella zona di accumulo del ghiacciaio, all’interno del circo sottostante la cresta che collega il Mont Gelé con il Colle di Balm, ad una quota di circa 3350 m. Tale area è stata ritenuta rappresentativa dell’accumulo nevoso in quanto riparata da apporti eolici e sufficientemente distante rispetto ai versanti rocciosi per non essere interessata da apporti valanghivi. Localmente il bilancio risulta negativo, con una perdita di circa 95 cm in w.e. tra luglio e settembre. Lo spessore di neve misurato a luglio ammontava a 250 cm con una densità media di 530 kg/m3, mentre a settembre si sono misurati 90 cm di accumulo, con una densità media di 413 kg/m3.

Sulla lingua di ablazione è stata riscontrata, nelle ultime due stagioni estive, la formazione di cavità endoglaciali in rapida evoluzione, con ogni probabilità legate alla circolazione idrica interna. Nell’estate 2004 si era formata una cavità di ampiezza decametrica con collasso della superficie di ghiaccio sovrastante. Nell’estate 2005 si è formata una nuova cavità a monte ed in collegamento con la precedente, con forma ellittica e dimensioni circa 60 x 45 m. Si osservano evidenze di passaggio della circolazione idrica tra le due cavità e completo collasso della copertura di ghiaccio. In particolare gli afflussi idrici sembrano provenire da un canale laterale localizzato in direzione di un torrente che scorre sul versante destro a monte del ghiacciaio.

 

 

Ripresa dal caposaldo posto sulla morena laterale destra ad una quota di 3075 m (a).
Ripresa dal caposaldo posto sulla morena laterale destra ad una quota di 3075 m (a).

Ripresa dal caposaldo posto sulla morena laterale destra ad una quota di 3075 m (b).
Ripresa dal caposaldo posto sulla morena laterale destra ad una quota di 3075 m (b).

Accumulo nevoso massimo e residuo nell'anno idrologico 2004/05.
Accumulo nevoso massimo e residuo nell'anno idrologico 2004/05.

Cavità di collasso sulla lingua di ablazione (a).
Cavità di collasso sulla lingua di ablazione (a).

Cavità di collasso sulla lingua di ablazione (b).
Cavità di collasso sulla lingua di ablazione (b).

Canale del torrente subglaciale.
Canale del torrente subglaciale.


 Allegati
  Versione pdf della relazione
Attività glaciologiche © 2010 Fondazione Montagna sicura