Verra Grande 2008

Dall'immagine di Fig. 1 si nota come il 07 luglio, data del primo rilievo sul Ghiacciaio di Verra Grande, la copertura nevosa era già notevolmente ridotta: la lingua valliva, al di sotto dei 3100 m s.l.m., presentava ghiaccio affiorante mentre al di sopra della seraccata, fino alla quota di 3500 m s.l.m. si registravano valori di neve al suolo variabili da 30 a 100 cm.
Dalla stratigrafia eseguita a 3850 m s.l.m. gli accumuli di neve superavano i 600 cm con strati a densità media non superiore però a 460 Kg/m³. Mediamente la densità nei primi 250 cm (profondità di misura) risultavano essere di circa 410 Kg/m³.
Nel mese di ottobre non è stato possibile determinare con precisione l'evoluzione estiva della quota delle nevi perenni a causa delle abbondanti nevicate tardo estive/autunnali che hanno ricoperto l'intero corpo glaciale: è stata nuovamente eseguita una stratigrafia  in prossimità di quella effettuata a luglio. Lo strato di neve pigmentata dalle polveri desertiche depositate nel mese di maggio ha permesso di determinare con precisione lo spessore di neve estiva, ossia di 42 cm a 3800 m di quota.
Dall'analisi del grafico di figura 2 relativo alla quantità di neve al suolo misurata presso la stazione meteorologica dell'Alpe di Courthoud - Ayas (2004 m s.l.m.) misurati nel periodo da settembre 2007 a ottobre 2008, si possono identificare i giorni di precipitazioni a carattere nevoso (picchi della curva), mentre i valori assoluti di neve non risultano essere attendibili in quanto subentrano variabili locali come il trasporto eolico. Si può notare come gli eventi principali durante l'inverno possono essere ridotti ad un numero limitato: all'inizio del mese di dicembre 2007, alla metà del mese gennaio e alla metà di marzo 2008. Anomalo risulta invece il picco estivo: confrontato con i valori medi giornalieri di temperatura (Fig. 3) non risulta possibile tale valore di neve al suolo considerando le temperature abbondantemente al di sopra dello zero rilevate.
Per quanto riguarda la variazione frontale i dati rilevati dagli operatori del Comitato Glaciologico Italiano indicano valori di arretramento medio di 12 metri rispetto al 2007. Confrontando le traccie della fronte del ghiacciaio rilevate con il GPS nel 2005 e nel 2008 si possono misurare arretramenti massimi di 110 m in corrispondenza della porta glaciale.

Vista della lingua glaciale ripresa dal Rifugio Guide d'Ayas (07 luglio 2008).
Vista della lingua glaciale ripresa dal Rifugio Guide d'Ayas (07 luglio 2008).

Valori di neve al suolo. Stazione di Ayas - Alpe Courthoud (2004 m s.l.m.)
Valori di neve al suolo. Stazione di Ayas - Alpe Courthoud (2004 m s.l.m.)

Grafico delle temperature medie giornaliere nel periodo ottobre 2007/08
Grafico delle temperature medie giornaliere nel periodo ottobre 2007/08

Posizione della fronte del Ghiacciaio di Verra Grande relativa al 2005 (giallo) e 2008 (rosso).
Posizione della fronte del Ghiacciaio di Verra Grande relativa al 2005 (giallo) e 2008 (rosso).


 Allegati
  Versione pdf della relazione.
Attività glaciologiche © 2010 Fondazione Montagna sicura