Gran Vallon 2014

Durante il 2014 sono stati eseguiti tre uscite di terreno volte alla misurazione del bilancio di massa del ghiacciaio di Grand Vallon nei giorni 06 giugno, 21 agosto e 25 settembre.

Come rilevato sugli altri ghiacciai valdostani, l'ablazione è stata molto limitata, in particolare dall'andamento meteorologico della stagione estiva caratterizzata da temperature fresche e precipitazioni che ad alta quota sono state in forma di neve. L'innevamento si è quindi mantenuto abbondante durante l'estate ed è stato poi rinforzato dalle nevicate di settembre. In nessuna delle tre campagne di rilievo è stato possibile reperire le paline ablatometriche installate negli anni precedenti. La neve recente presente su ghiacciaio il giorno dell'ultima misura ha reso difficoltosa la corretta individuazione della posizione della fronte e della linea della neve. Tuttavia, solo in una fascia molto limitata di pochi metri a ridosso della zona frontale è stata rinvenuta solo neve recente direttamente al di sopra del ghiaccio, mentre su praticamente tutta la superficie del ghiacciaio si è riscontrata la presenza di accumulo residuo della stagione invernale. In mancanza di misure su paline ablatometriche non è stato possibile calcolare il dato di ablazione relativo alla fusione di ghiaccio, il bilancio parziale è stato quindi calcolato sull'ablazione a carico del manto nevoso. Tuttavia in base alle osservazioni di terreno l'ablazione a carico del ghiaccio risulta arealmente trascurabile in quanto limitata ad una fascia di circa 2-3 m a ridosso del margine frontale. Con tali specifiche, il bilancio risulta moderatamente positivo, con un valore di +0.48 cm WE.  

Bilancio di massa anno idrologico 2013/14
Bilancio di massa anno idrologico 2013/14

Il ghiacciaio di Gran Vallon a ottobre 2014.
Il ghiacciaio di Gran Vallon a ottobre 2014.

il ghiacciaio di Gran Vallon alla data dell’ultimo rilievo il 25 settembre 2014. Il ghiacciaio si presenta ancora completamente innevato
il ghiacciaio di Gran Vallon alla data dell’ultimo rilievo il 25 settembre 2014. Il ghiacciaio si presenta ancora completamente innevato

Trincea scavata nella zona inferiore del ghiacciaio, in cui è presente uno spessore di circa 1.5 m di neve. La stratigrafia evidenzia neve dell’accumulo invernale
Trincea scavata nella zona inferiore del ghiacciaio, in cui è presente uno spessore di circa 1.5 m di neve. La stratigrafia evidenzia neve dell’accumulo invernale


 Allegati
  Versione pdf della relazione
Attività glaciologiche © 2010 Fondazione Montagna sicura