Pré de Bard 2012

Durante l'estate 2012, la lingua del ghiacciaio di Pré de Bard è andata incontro ad una intensa fusione, arrivando, negli ultimi giorni di agosto, alla completa scomparsa della zona di ghiaccio che collegava l'ultima seraccata della lingua alla fronte (immagine 1). Il processo è stato probabilmente facilitato ed accelerato dalla sottoescavazione del ghiaccio da parte del torrente subglaciale, visibile, già a inizio estate, da una cavità apertasi sul margine della lingua (immagine 2). Nel punto in cui si è aperta questa cavità era stata installata, negli anni precedenti, una palina ablatometrica. Nel corso dell'estate la cavità è andata via via allargandosi, portando alla definitiva separazione della lingua dalla fronte. Il fenomeno è ben documentato dalle numerose fotografie disponibili, in gran parte provenienti dal progetto Ghiacciai della Val Ferret sorvegliati speciali.

Attualmente, è possibile classificare la fronte del ghiacciaio di Pré de Bard come una fronte sospesa, a valle della quale rimane una porzione di ghiaccio nero non più alimentato (perché non in collegamento diretto con le zone di accumulo del ghiacciaio). L'arretramento della fronte attiva si può stimare essere di 200 m circa ed equivale alla distanza della fronte attuale da quella della porzione di ghiaccio nero, la quale, fino al 2011, era l'effettiva fronte del Pré de Bard. La quota della fronte attiva è 2300 m circa, valutata da CTR. In ragione delle trasformazioni in atto, non è stato possibile installare e monitorare paline ablatometriche poste nelle zone terminali della lingua, che si presentano ripide e soggette alla caduta di materiale dall'alto. Pertanto, la misura del bilancio di massa per l'anno idrologico 2011/12 è stata eseguita solo nei settori superiori del ghiacciaio. Il valore di bilancio di massa medio netto che ne risulta, tuttavia, essendo riportato alla superficie sulla quale vengono eseguite le misure, rimane confrontabile con i valori ottenuti negli anni passati; in grafico è comunque indicato con un asterisco l'anno 2011/12, per indicare una variazione nella procedura di calcolo.

Anche per l'anno idrologico 2011/12, il bilancio di massa del ghiacciaio di Pré de Bard è negativo (-1214,89 mmWE) e presenta valori analoghi a quelli degli anni precedenti (immagine 3). 

Confronto fotografico della lingua del ghiacciaio di Pré de Bard il 9 luglio (in alto) e il 10 settembre 2012 (in basso) – fotografie del progetto Ghiacciai della Val Ferret sorvegliati speciali.
Confronto fotografico della lingua del ghiacciaio di Pré de Bard il 9 luglio (in alto) e il 10 settembre 2012 (in basso) – fotografie del progetto Ghiacciai della Val Ferret sorvegliati speciali.

Confronto fotografico della fronte del ghiacciaio di Pré de Bard il 9 luglio (in alto) e il 10 settembre 2012 (in basso); la freccia indica la cavità il cui progressivo allargamento ha portato alla separazione della lingua – fotografie del progetto Ghiacciai della Val Ferret sorvegliati speciali.
Confronto fotografico della fronte del ghiacciaio di Pré de Bard il 9 luglio (in alto) e il 10 settembre 2012 (in basso); la freccia indica la cavità il cui progressivo allargamento ha portato alla separazione della lingua – fotografie del progetto Ghiacciai della Val Ferret sorvegliati speciali.

Grafico del bilancio di massa dall’inizio dell’attività.
Grafico del bilancio di massa dall’inizio dell’attività.


 Allegati
  Versione pdf della relazione
Attività glaciologiche © 2010 Fondazione Montagna sicura