Pré de Bard 2008

L'attività ha avuto inizio nell'anno idrologico 2006-07 con alcuni rilievi e misurazioni per la determinazione dei tassi di fusione media nei diversi settori del ghiacciaio. Sulla base di tali misurazioni sono stati così identificati  settori considerati “omogenei” dal punto di vista dell'esposizione al sole, della morfologia, dell'eventuale copertura di materiale detritico, della fusione media e dell'accumulo nevoso. Il 25 giugno 2008, sono state installate 7 paline ablatometriche rappresentative di altrettanti settori di ghiacciaio. Contemporaneamente a questa attività sono state effettuate delle misure per la determinazione degli spessori del manto nevoso e delle relative densità necessarie per la determinazione dell'equivalente in acqua.
Le misure sono state ripetute alla fine del mese di agosto e all'inizio del mese di ottobre. Il grafico di seguito riporta la sintesi dell'elaborazione dei dati misurati: la colonna di colore blu rappresenta gli accumuli residui in termini di equivalente in acqua (WE), la colonna rossa le perdite e la colonna gialla rappresenta il bilancio specifico netto quantificabile in circa -1600 mm di WE ossia, rapportati all'intera superficie del ghiacciaio, un volume di circa 5.000.000 di m³ di acqua.
    I dati di variazione frontale del ghiacciaio indicano quanto emerso dal calcolo del bilancio di massa: dalle misure effettuate dagli operatori del Comitato glaciologico italiano risulta un arretramento medio di 27 metri dal 2007. La risposta di un ghiacciaio alle mutazioni stagionali delle condizioni di temperatura e precipitazioni, in termini di variazione frontale, avvengono con qualche anno di ritardo rispetto all'evento che le ha provocate: le variazioni misurate nella scorsa estate sono la risposta alle condizioni di temperature e precipitazioni verificatesi alcuni anni prima! Al contrario i bilanci di massa ci forniscono una risposta immediata dell'andamento della trascorsa stagione, ecco perché sono considerati tra i più attendibili indicatori climatici.

Fig. 1. Veduta aerea del ghiacciaio di Pré de Bar - ottobre 2008 (Foto CRGV)
Fig. 1. Veduta aerea del ghiacciaio di Pré de Bar - ottobre 2008 (Foto CRGV)

Fig. 2. Posizione planimetrica su base topografica delle 7 paline ablatometriche
Fig. 2. Posizione planimetrica su base topografica delle 7 paline ablatometriche

Fig. 3. Bilancio specifico netto
Fig. 3. Bilancio specifico netto


 Allegati
  Versione pdf della relazione
Attività glaciologiche © 2010 Fondazione Montagna sicura