Rutor 2011

Il bilancio di massa del ghiacciaio del Rutor per l'anno idrologico 2010/11 è stato valutato in -1,41 mWE, che equivalgono a circa 11 milioni di metri cubi d'acqua persi per fusione della neve e del ghiaccio. Questo valore è stato determinato attraverso tre campagne di misura dello spessore del manto nevoso e dell'emersione delle paline ablatometriche (eseguite il 30 maggio, il 29 luglio e il 29 settembre).

L'accumulo massimo, misurato il 30 maggio, è pari a 1,03 mWE, poco più di otto milioni di metri cubi d'acqua. Al termine della stagione di ablazione l'innevamento residuo era molto scarso, appena 0,22 mWE; sul ghiacciaio la linea della neve si attestava a 3100 m s.l.m., ma a monte di questa quota erano presenti aree di ghiaccio verde.

Anche la fusione del ghiaccio, rilevata attraverso la lettura delle paline ablatometriche: è stata abbondante, raggiungendo i 4,77 m di spessore di ghiaccio fuso su una palina posta a 2700 m di quota.

Grafico della serie storica del bilancio di massa del Rutor
Grafico della serie storica del bilancio di massa del Rutor


 Allegati
  Versione PDF della relazione
Attività glaciologiche © 2010 Fondazione Montagna sicura