Rutor 2014

Sul ghiacciaio del Rutor sono state effettuate tre campagne di misura coordinate da ARPA, rispettivamente in data 29/05, 30/07 e 02/10. Data l'elevata estensione del ghiacciaio le misure vengono effettuate da differenti squadre che coprono rispettivamente i settori destro e sinistro.

Il bilancio ottenuto dalla somma dei bilanci parziali dei due settori si chiude in sostanziale pareggio. L'accumulo totale da precipitazioni nevose è risultato di 1.50 m WE, un valore buono ma non eccezionale considerato che nella serie storica iniziata dall'anno idrologico 2004/05 occupa il 4° posto. Il fattore determinante nel bilancio è invece il ridotto valore di ablazione, che risulta il più basso dall'inizio della serie storica, con -1.48 m WE. Come per gli altri ghiacciai, il ridotto valore di fusione è stato determinato dall'andamento meteorologico della stagione estiva che è stata fresca e con abbondanti precipitazioni anche nevose ad alta quota. Il settore destro presenta un accumulo leggermente minore (accumulo netto pari a 1.41 m WE), completamente bilanciato dall'ablazione estiva della neve ma senza sostanziale perdita di ghiaccio. Nel rilievo di ottobre si è riscontrato che il settore inferiore presentava un innevamento residuo fino a 3000 m circa, mentre nella parte inferiore si è riscontrata la presenza di ghiaccio scoperto ma con ancora tracce di neve, indicanti che non si era ancora verificata importante fusione di ghiaccio. Nel settore sinistro, l'innevamento di è mantenuto fino alla fronte durante tutta la stagione, fino al rilievo di ottbre. L'accumulo (1.75 m WE) è risultato leggermente maggiore che rispetto al settore destro, probabilmente a causa delle condizioni orografiche, ed è stato di poco maggiore della fusione, che pertanto è stata interamente a carico della copertura nevosa (1.70 m WE ablazione totale).

Serie storica del bilancio di massa del ghiacciaio del Rutor; il 2013/14 si chiude in sostanziale pareggio
Serie storica del bilancio di massa del ghiacciaio del Rutor; il 2013/14 si chiude in sostanziale pareggio

panoramica del ghiacciaio a fine ottobre 2014, è visibile la parte inferiore del lobo frontale destro ancora parzialmente scoperto da neve
panoramica del ghiacciaio a fine ottobre 2014, è visibile la parte inferiore del lobo frontale destro ancora parzialmente scoperto da neve

Il settore destro del ghiacciaio del Rutor il 2 ottobre 2014, giorno dell’ultimo rilievo, nella parte superiore è presente neve fortemente trasformata
Il settore destro del ghiacciaio del Rutor il 2 ottobre 2014, giorno dell’ultimo rilievo, nella parte superiore è presente neve fortemente trasformata

Parte inferiore del settore destro del ghiacciai il 2 ottobre 2014, giorno dell’ultimo rilievo, è presente ghiaccio scoperto con tracce di copertura nevosa residua
Parte inferiore del settore destro del ghiacciai il 2 ottobre 2014, giorno dell’ultimo rilievo, è presente ghiaccio scoperto con tracce di copertura nevosa residua


 Allegati
  Versione pdf della relazione
Attività glaciologiche © 2010 Fondazione Montagna sicura